Giovanni Fossati nuovo presidente di AMICI Betharram Onlus

Giovanni Fossati nuovo presidente di AMICI Betharram Onlus

Giovanni Fossati è il nuovo presidente di AMICI Betharram Onlus; il rinnovo degli organi statutari è avvenuto domenica 13 settembre presso la Casa “Madonna del Bel Ramo” ad Albiate,  nel corso dell’assemblea ordinaria dei soci.
Fossati, più conosciuto semplicemente come “Gianni” nei innumerevoli viaggi nelle missioni in Centrafrica ha fatto di tutto – dal muratore all’elettricista – non da ultimo la realizzazione del Blocco operatorio presso il Dispensario di Niem, ora toccherà coordinare l’attività missionaria anche a livello amministrativo e di progettazione.
L’associazione, nata nel 2013 come prosecuzione del lavoro del Centro missionario, con questo cambio ai vertici vira nettamente verso una maggiore partecipazione dei laici alla gestione dell’associazione.
L’assemblea ha eletto anche il consiglio direttivo che sarà composto da Roberto Corno (fratello dell’indimenticabile Ornella) e Giampaolo Dassi entrambi della parrocchia Sacro Cuore di Lissone, padre Simone Panzeri, religioso betharramita attualmente parroco nella chiesa San Francesco a Pistoia e Maurizio Garreffa, giornalista di Teleradiopace, che ha vissuto alcune esperienza in missione in terra Centrafricana e che ha realizzato i reportage video per l’associazione poi trasmesse in televisione, delle missioni betharramite in Centrafrica, Thialandia e Costa d’Avorio.
Il presidente uscente, padre Piero Trameri consegna un lungo elenco di spunti su cui in nuovo direttivo dovrà ragionare e decidere: aggiornamento e la modifica dello statuto in vista del passaggio ad ETS (Ente del Terzo settore), l’elaborazione di un regolamento interno all’associazione, l’eventuale spostamento della sede operativa, la gestione dei volontari e soprattutto la ricerca di fondi per finanziare i progetti.
“Da oggi – spiega padre Trameri, che da statuto, in qualità di Vicario d’Italia della Congregazione rimane nel ruolo di presidente onorario di AMICI – l’associazione si struttura in modo più completo con l’adesione di oltre una ventina di soci, con nuove figure di responsabili e un presidente diverso dal sottoscritto. Dopo oltre 50 anni di impegno attivo per l’animazione missionaria lascio a tutti voi l’impegno di portare avanti con nuovo slancio quanto finora messo in campo per rispondere ai bisogni sempre nuovi delle missioni. Ringrazio tutti coloro che hanno lavorato con passione. Il nostro fondatore diceva “Avanti sempre” e così anche io auguro buon cammino all’associazione e a chi ne fa parte”.

 



Send this to a friend