Il benvenuto all’HFCC

Il benvenuto all’HFCC

L’emergenza sanitaria legata alla pandemia COVID-19 costringe a cambiare i programmi e anche le feste più importanti che segnano il calendario di un Paese vengono stravolte o, come in questo caso, annullate.
Infatti il 12 agosto in Thailandia ricorre la festa della mamma che non è solamente una semplice tradizione ma è una vera e propria ricorrenza che coincide con il compleanno della regina Sirikit che è considerata la “madre” di tutto il popolo thailandese.
Ogni anno in tutto il paese asiatico questo giorno di festa nazionale e vengono preparate cerimonie e celebrazioni in onore sia della regina sia di tutte le mamme: cosi anche nella missione Holy Family Catholic Centre  il 12 agosto é sempre stata una giornata di festa:  il centro accoglie tutte le mamme dei piccoli ospiti per trascorrere con loro due giorni di gioia tra cerimonie, balli e canti.
Una ricorrenza sentita che però quest’anno è stata annullata a causa dell’emergenza sanitaria.
Per la missione avrebbe comportato l’accoglienza di tutti i genitori dei bambini ospiti: spostamento da villaggi delle montagne, accoglienza, preparazione posti letto, molteplici attività: tutto ciò che oggi non è consentito.

 

Ma quest’anno il 12 agosto verrà ricordato al Centro come il giorno della festa per l’accoglienza dei bambini che sono arrivati per la prima volta al Centro per il nuovo anno scolastico.
Come raccontato da queste stesse pagine, il 29 giugno l’ Holy Family Catholic Center aveva finalmente aperto le proprie porte per accogliere i bambini e le ragazze per l’inizio del nuovo anno scolastico previsto per metà maggio ma per l’emergenza sanitaria posticipato al 1° luglio.
Non essendo stato possibile organizzare in quei giorni, come tradizione, la festa dell’accoglienza, si è pensato quindi di organizzarla nel giorno della festa nazionale di metà agosto.
Dopo i discorsi dei responsabili, bambini e adulti, sono stati impegnati in giochi, attività, sfide e scenette teatrali, il tutto sotto la guida attenta dello Staff.

 

Attualmente l’ingresso in Thailandia degli stranieri è consentito solo per i titolari di un permesso di lavoro e per poche altre categorie di persone.
Secondo gli ultimi dati aggiornati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità i casi accertati di COVID-19 nel Paese del Sud-Est asiatico sono 3.377 con 58 decessi. 

 



Send this to a friend